|

Software VideoCap® 3.0

L'applicativo ideale per la Clinica
e la Ricerca

L'introduzione nella capillaroscopica del video-imaging ha reso insostituibile tale tecnica di indagine nella diagnosi di molte patologie in quanto ha permesso di quantificare e standardizzare i parametri colorimetrici e morfologici.

Ormai sul mercato da più di dieci anni, il software VideoCap®, realizzato a 32 bit in ambiente Windows® si è rivelato uno strumento insostituibile per il professionista e la sua affidabilità ha permesso di avere uno strumento di diagnostica differenziale e di valutazione di efficacia nel follow up.


Il software VideoCap®, realizzato a 32 bit in ambiente Windows® è stato progettato per dare al professionista più esigente uno strumento di diagnostica differenziale e di valutazione di efficacia nel follow up.


Particolare attenzione è stata rivolta alla gestione del segnale video proveniente dal capillaroscopio VideoCap® o da qualsiasi strumento ad esso collegato; infatti il software permette una multidisciplinarietà mantenendo alta la qualità dell'immagine in visione, senza ridimensionamento e alterazione dei colori e delle dimensioni. Il software è estremamente sofisticato sul piano della progettazione informatica, utilizzando i più recenti e sofisticati tools di programmazione, ma estremamente semplice e flessibile nell'uso. È stato realizzato per l'utilizzo in rete per soddisfare le esigenze di multidisciplinarietà delle strutture cliniche al fine di collegare i differenti ambulatori di diagnostica, quali ad esempio reumatologia, dermatologia, radiologia, istologia, medicina interna ecc., grazie anche alla possibilità di impiegare differenti dispostivi di video imaging utilizzati nelle specifiche specializzazioni (fotocamera, videocamere, microscopi istologici, stereomicroscopi, ecotomografi, ecografi, videotermografi, ecc.). L'innovazione informatica più importante è l'utilizzo di algoritmi di memorizzazione delle immagini, in formato proprietario esportabile, al fine di ridurre lo spazio occupato da ogni singola immagine o filmato a solo circa 100 Kb senza alterazione della qualità o ridimensionamento dell'immagine originale. È dotato inoltre, in automatico, delle funzioni operative per il servizio di telemedicina. Si adatta quindi ad un uso sia di ricerca, anche di tipo multicentrico, sia nella pratica clinica, consentendo una rapida “information retrival” ed una visualizzazione delle immagini acquisite per un corretto follow up. La peculiarità progettuale saliente è la capacità di gestire differenti metodiche di Video Imaging permettendo, nella singola visita, di raccogliere immagini e dati provenienti contemporaneamente da differenti strumenti (videotermografia, laser doppler, ecografi, misuratori PO2, ecc.). Il software è abilitato a governare tutte le periferiche opzionali, compatibili con i requisiti di sistema, come monitor analogici e digitali esterni, palette Polaroid (per effettuare diapositive dalle immagini archiviate), videoregistratori, telecamere digitali, fotocamere digitali, ecc.